19 Apr 2016

INDENNIZZO PER CONGEDO ALLE LAVORATRICI VITTIME DI VIOLENZA DI GENERE In evidenza

LA Direzione Generale INPS, in data 15/04/2016, ha emanato la circolare operativa in applicazione dell'art. 24 del decreto legislativo n.80 del 15 giugno 2015, relativo al congedo indennizzato per le lavoratrici vittime di violenza di genere.
Per dette lavoratrici del settore pubblico e privato, inserite nei percorsi di protezione certificati dai servizi sociali del Comune di appartenenza, dai Centri antiviolenza o dalle Case di Rifugio, è prevista una indennità della durata massima di 3 mesi.
Il congedo può essere fruito nell'arco di 3 anni a partire dal primo giorno di inizio del primo congedo.
La richiesta deve essere inoltrata all'INPS in modalità cartacea non essendo, attualmente, disponibile l'invio telematico.
Prima di inoltrare l'istanza all'Istituto, la lavoratrice deve preavvertire il proprio datore di lavoro con anticipo di 7 giorni indicando la data di inizio e fine del congedo che può essere fruito anche ad ore.
Poiché la norma è entrata in vigore il 25/06/2015, le lavoratrici, che avessero già fruito del congedo, dovranno presentare richiesta anche per detti periodi per permettere all'Istituto di effettuare le verifiche di competenza.
Il pagamento dell'indennizzo è anticipato dal datore di lavoro.
Per le lavoratrici agricole, dello spettacolo e a termine, il pagamento è effettuato direttamente dall'INPS.
Per maggiori informazioni e per essere assistiti nella presentazione della istanza rivolgetevi al più vicino dei nostri uffici dove troverete personale disponibile e competente.

Letto 2121 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
JoomShaper

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per acconsentire all’uso dei cookie clicca su per saperne di più, clicca QUI